news

15/11/2017

RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE DELL’EDILIZIA PRIVATA: RIPARTIRE DAI CONDOMINI

Con la Deliberazione della Giunta provinciale n. 846 del 20 maggio 2016 la Provincia Autonoma di Trento ha messo in campo importanti incentivi per l'efficientamento energetico dei condomini.
Con l’obiettivo di formare professionisti che abbiano competenze multidisciplinari e siano in grado di dialogare con tutti gli attori in gioco in una riqualificazione energetica dei condomini, il 18 gennaio 2018 avrà inizio il corso interdisciplinare “Riqualificazione ambientale dell'edilizia privata: ripartire dai condomini” interamente finanziato da borse di studio poste a disposizione della P.A.T.

31/10/2017

LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEI CONDOMINI COME OCCASIONE DI RIQUALIFICAZIONE ARCHITETTONICA ED URBANA: PERCORSO FORMATIVO ED INFORMATIVO

Con la Deliberazione della Giunta provinciale n. 846 del 20 maggio 2016 la Provincia Autonoma di Trento ha messo in campo importanti incentivi per l’efficientamento energetico dei condomini. In particolare sono state messe a disposizione risorse, sotto forma di agevolazioni, fino a 1 milione di euro, risorse che andranno anche a finanziare, per ogni intervento, il 90% del costo che il condominio dovrà affrontare per la diagnosi energetica, la verifica dello stato di salute del condominio e la progettazione ed assistenza tecnica per la realizzazione dell’intervento.
Alla luce di questa iniziativa il nostro Ordine organizza un percorso informativo e formativo che, a partire da metà novembre, darà la possibilità ai propri iscritti di prepararsi e rispondere in modo adeguato a questa opportunità.

30/10/2017

SERVIZIO CATASTO, CONTROLLI SU DICHIARAZIONI DOCFA E RICHIESTA PLANIMETRIE

Dal 1 novembre controlli mensili sulle richieste presentate nel mese precedente.
Per approfondimenti leggi la circolare del Servizio Catasto PAT del 30/10/2017.

02/10/2017

PUP 50. ANTICIPIAMO IL FUTURO

Approvato l'11 agosto 1967, su spinta dell'allora presidente della Provincia Bruno Kessler, il primo Piano urbanistico provinciale compie cinquant'anni, e continua a fare parlare di sé. L'occasione è preziosa per avviare un nuovo percorso di riflessione. L’iniziativa si articolerà in una serie di incontri tematici sul territorio, aperti a tutta la popolazione, supportati anche da una robusta mole di dati che aiutino a capire come il Trentino, in questi anni, è cambiato, e dove sta andando.  L'iniziativa, sviluppata dalla Provincia in collaborazione anche con la Fondazione Museo storico del Trentino, la Trentino School of management e la step-Scuola di governo del territorio e del paesaggio, si articolerà in diverse fasi la prima delle quali prevede una serie di incontri tematici - turismo, industria e sviluppo economico, ambiente e paesaggio, agricoltura - sul territorio. Ogni incontro combinerà la riflessione sulla dimensione storica, centrata sull’elaborazione dell’esperienza passata con una dimensione anticipatoria, fondata su un approccio partecipativo che privilegia la costruzione di nuovi scenari. Il tutto sarà supportato da un lavoro di ricerca sul cambiamento socioeconomico del Trentino, focalizzato sui comprensori delineati originariamente nel PUP del 1967. Oltre quaranta indicatori descriveranno i cambiamenti intervenuti nella dinamica della popolazione, nelle famiglie, nella diffusione dell’istruzione e delle attività culturali nonché il cambiamento nel patrimonio abitativo, della struttura economica territoriale e dei processi di mobilità.
Vai al sito.
Cartolina programma.

07/06/2017

REGOLAMENTO URBANISTICO-EDILIZIO PROVINCIALE, ENTRATA IN VIGORE E DISCIPLINA TRANSITORIA

Oggi 7 giugno 2017 entra in vigore il DPP 8/2017 (regolamento urbanistico-edilizio provinciale).
Tale strumento è immediatamente applicabile e prevalente rispetto ai PRG e ai Regolamenti edilizi Comunali, fatte salve le disposizioni transitorie disciplinate dall'art. 104.
In particolare l'art. 104, comma 3 disciplina le definizioni ed i metodi di misurazione non direttamente applicabili, mentre il comma 4 ne definisce quelle immediatamente applicabili.
I commi 10 e 11 definiscono le domande di permesso di costruire e SCIA presentate prima e dopo l'entrata in vigore del presente Regolamento.
Le disposizioni transitorie e di prima applicazione sono riassunte in apposta pagina del sito del Servizio Urbanistica (link).
A questa pagina (link) si può consultare la normativa completa ed aggiornata.
Per leggere la circolare "Prime note di commento" clicca qui.